Diete.blog
Dieta gruppo sanguigno B positivo negativo

Dieta del gruppo sanguigno B (+/-): menu, ricette e alimenti

La dieta del gruppo sanguigno B comprende un mix di alimenti di origine vegetale e animale. I soggetti appartenenti al gruppo “B” rappresentano infatti una sorta di perfezionamento del cammino evolutivo dell’uomo, un tentativo di  avvicinare popoli e culture diverse, ecco dunque che i soggetti di tipo B presentano a volte le caratteristiche di un gruppo  a volte quello di un altro.

Offerta
La dieta del dottor del gruppo sanguigno. Il libro del Dottor Mozzi
Il libro da dove tutto è cominciato. Per chi vuole sapere di più sulla dieta del Gruppo Sanguigno e ottenere risultati massimi. Scopri l’offerta speciale su Amazon!

Gruppo sanguigno “B” il nomade, caratteristiche

  • Sistema immunitario ben forte
  • Mangiatore di latticini
  • Sistema digestivo tollerante
  • Capacità di reazione allo stress attraverso la creatività
  • Mix equilibrato di attività mentale e fisica per assicurargli energia e perfetta forma

Gruppo sanguigno “B”, problematiche

Di solito il soggetto di tipo B riesce ad evitare  e a  combattere efficacemente, se insorgono, patologie cardiovascolari e tumori. Tuttavia spesso incorre in patologie come la sclerosi multipla e le malattie rare, il lupus eritematoso e la sindrome da affaticamento cronico.

La dieta per il gruppo sanguigno “B” appositamente ideata da Peter D’Adamo, assicura a questi soggetti una vita lunga e al riparo da patologie gravi in quanto si basa su un mix tra proteine vegetali e animali.

Dieta del gruppo sanguigno “B”, alimenti benefici

  • Pesce – in modo particolare salmone, merluzzo, halibut e sogliola
  • Latte, latticini e uova – il gruppo “B” tollera in modo particolare i latticini in quanto l’antigene del gruppo “B” è il galattosio che è presente anche nel latte. Ecco perchè consumare latticini per il gruppo “B” equivale a popolare la flora batterica intestinale di batteri buoni. Particolarmente benefici quindi  i latticini fermentati.
  • Olio di oliva e olio di riso
  • Semi e frutta secca
  • Burro vegetale
  • Fagioli bianchi
  • Farro anche integrale
  • Miglio
  • Riso
  • Fonio
  • Pane esseno
  • Pane senza glutine
  • Riso soffiato
  • Alghe
  • Broccoli
  • Verdure crude e cotte
  • Funghi Shitake
  • Castagne
  • Zenzero
  • Peperoncino
  • Patate dolci
  • Frutta – in modo particolare ananas, mirtilli rossi americani,  cocomero, banane, prugne, uva.
  • Ketchup

Dieta del gruppo sanguigno “B”, alimenti da evitare

  • Pomodori – sono ricchi di lectina che favorisce la permeabilità dell’intestino causando squilibri del sistema immunitario
  • Mais – le lectine contenute interferiscono con il buon funzionamento del metabolismo
  • Olive – contengono muffe che possono innescare reazioni allergiche
  • Fichi d’India, cachi, melagrana
  • Pollo, faraona, maiale, fegatini di pollo

I condimenti vanno consumati come tali, senza abusarne. Tollerato il ketchup.

Le bevande come il caffè vanno sostituite con tè verde, tisane e infusi.

Offerta
Ricette per la dieta dei gruppi sanguigni
Ottenere risultati è semplice con le ricette giuste! Ricette e consigli per impostare la tua dieta e preparare piatti che vadano bene per il tuo gruppo sanguigno.

menu

Dieta del gruppo sanguigno “B” , ricetta del cocktail “salvamembrane”

Questo cocktail rinforza il sistema immunitario del soggetto di tipo “B” e protegge il rivestimento delle cellule. Ecco perchè Peter D’Adamo lo definisce “salvamembrane”. La lecitina di cui è composto il cocktail è un tipo di lipide che si trova nelle piante e negli animali e aiuta il buon funzionamento del metabolismo e del sistema immunitario.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di olio di semi di lino
  • 1 cucchiaio di lecitina di soia in granuli
  • 240 ml di succo di frutta

Preparazione

Per la preparazione basta mescolare i 3 ingredienti in un bicchiere e bere subito.

Dieta del gruppo sanguigno “B”, menù tipo tradizionale

[agg_tabs theme=”dark|light”] [agg_tab title=”Colazione”]
  • 2 fette di pane esseno con formaggio allo yogurt
  • 1 uovo
  • Cocktail “salvamembrane”
[/agg_tab] [agg_tab title=”Pranzo”]
  • Insalata mista con limone
  • 1 frutto
  • 1 infuso di erbe
[/agg_tab] [agg_tab title=”Cena”]
  • Agnello con contorno di asparagi
  • Riso integrale con spezie
  • Verdure a vapore
  • Yogurt
[/agg_tab] [/agg_tabs]

Dieta del gruppo sanguigno “B”, menù tipo 2

[agg_tabs theme=”dark|light”] [agg_tab title=”Colazione”]
  • Cocktail “salvamembrane”
  • Latte scremato con crusca di riso
  • 1 frutto
  • Succo d’uva
  • Caffè
[/agg_tab] [agg_tab title=”Pranzo”]
  • 1 sandwich composto da due fette di pane di farro o esseno farcite con maionese e con 1 fetta di emmental e 1 fetta di tacchino.
  • Insalata verde
  • Tisana di erbe
[/agg_tab] [agg_tab title=”Cena”]
  • Pesce alla griglia con patate arrosto
  • Frutta fresca
  • Caffè
[/agg_tab] [/agg_tabs]

Dieta del gruppo sanguigno “B”, menù tipo per chi deve dimagrire

[agg_tabs theme=”dark|light”] [agg_tab title=”Colazione”]
  • Cocktail “salvamembrane”
  • 1 fetta di pane esseno con formaggio allo yogurt
  • 1 uovo
[/agg_tab] [agg_tab title=”Pranzo”]
  • Insalata mista
[/agg_tab] [agg_tab title=”Cena”]
  • Agnello alla griglia con asparagi
[/agg_tab] [/agg_tabs]

Dieta del gruppo sanguigno “B”, consigli

Malfunzionamento del sistema immunitario, cosa fare?

In caso di affaticamento o malfunzionamento del sistema immunitario i soggetti di tipo “B” possono trarre beneficio dal consumo di carne rossa, agnello, monotne o coniglio senza particolari limitazioni settimanali. Manzo e tacchino invece, vanno limitati a 2 volte a settimana.

Perchè è meglio evitare di mangiare il pollo

Il pollo invece è da evitare in quanto contiene lectine dannose. Al contrario tacchino e fagiano non contengono lectine dannose e possono sostituire di tanto in tanto il pollo. Le lectine del pollo infatti possono provocare disturbi alla circolazione e al sistema immunitario.

Intolleranza al lattosio, come regolarsi?

Il soggetto di tipo “B”  intollerante al lattosio è bene che cominci a consumare piccole quantità di latticini per far abituare il sistema digestivo gradualmente. Inoltre i latticini devono contenere la lattasi, un enzima che aiuta a metabolizzare lo zucchero presente nel latte.

Inoltre è buona norma cominciare con latticini fermentati tipo kefir e yogurt.

Alimentazione a zona per sportivi

Gruppo sanguigno “B”, esercizio fisico

I soggetti di tipo “B” sono meno ansiosi e aggressivi rispetto ai soggetti appartenenti ad altre tipologie e pertanto riescono a gestire meglio lo stress. Ecco perchè un mix di attività mentale e fisica rappresenta l’ideale per il gruppo “B”.

Lo sport non deve essere troppo impegnativo e intenso e non competitivo. Le attività più adatte per il soggetto “B” sono le escursioni a piedi, il trekking, l’attività aerobica non intensa, le arti marziali, le escursioni in bicicletta.Per quel che riguarda la frequenza di queste attività le escursioni a piedi andrebbero praticate per circa 60 minuti almeno per 3 volte a settimana.

La stessa cosa vale per le escursioni in bicicletta. Per quanto riguarda invece le arti marziali andrebbero praticate per circa 30-60 minuti 3 volte a settimana. Per il Tai chi bastano 2 volte a settimana per 45 minuti.

Dieta del gruppo sanguigno “B”, integratori e fitoterapici

Gli integratori per il gruppo “B” devono rispondere ad alcuni requisiti quali bilanciare l’alimentazione, aumentare il metabolismo, rinforzare il sistema immunitario e migliorare la concentrazione e la memoria.

  • Ginseng siberiano e Ginko biloba – per i soggetti di gruppo “B” sono particolarmente indicati il ginseng siberiano e il ginko Biloba in quanto aiutano a migliorare la memoria e la concentrazione.
  • Liquirizia – agisce da antivirale contro il virus dell’herpes, combatte l’affaticamento cronico e l’ipoglicemia.
  • Magnesio – il magnesio per i soggetti di tipo “B” è particolarmente utile e importante in quanto aiuta il miglioramento e il rinforzo del sistema immunitario.

Anna

Appassionata di fitness e sport all'aria aperta. Amo viaggiare, ascoltare buona musica durante i miei workout e, ovviamente, scrivere di salute e benessere qui su Diete.blog

4 commenti

  • Grazie per le buoni consigli per la dieta .
    Dott Mozzi ho la rettocolite ulcerosa in fase attiva faccio il biologico con scarsi risultati in più ora si è scoperto dagli esami istologici che nel tessuto intestinale c’è il citomegalovirus nn nel sangue in più c’è tiroide d hascimoto e artrite reumatoide nn so più cosa mangiare cosa mi consiglia? Spero mi risponda .
    Distinti saluti.
    Lombardi Silvana

  • Mi dispiace intervenire così drasticamente ma ci sono diverse imprecisioni, per quanto riguarda gli esempi di colazione pranzo e cena… non so se conosce davvero il dr.Mozzi e la sua dieta non so se ha letto realmente il suo libro. Ma deduco proprio di no. Lei non tiene affatto conto delle combinazioni alimentari corrette. Ad esempio lei propone di mangiare in una colazione, frutta, latte e crusca di riso insieme nello stesso pasto… ma questo ė un errore grossolano e fuorviante chi conosce veramente la dieta del dr.Mozzi sa benissimo che non si dovrebbero mai combinare assieme né latticini e cereali e né tanto meno cereali e frutta… La vera essenza della dieta sta nelle “COMBINAZIONI ALIMENTARI” altrimenti se combinate in malo modo, come i suoi esempi, alimenti benefici fanno più male degli alimenti dannosi. Poi il riso e qualsiasi cereale non va combinato con la carne per di più a cena… Mozzi consiglia di mangiare i carboidrati addirittura solo nella colazione e lei me li mette a cena con asparagi e agnello… inoltre mi propone pane di farro quando in gruppo B ė forse il gruppo piu sensibile al glutine e i suoi derivati e lei lo combina con tacchino e emental che tra l’altro non si dovrebbe neanche combinare carne e latticini insieme … scusi ma a questo punto lei non sa un bel niente del dr.Mozzi e della sua dieta. La invito vivamente a leggere bene il suo libro e a cambiare le informazioni che propone perché questa ė pura disinformazione gratuita. Mi dispiace essere stato così duro ma visto che questa dieta ė continuamente attaccata e schernita da molti, se gli diamo anche il pretesto per esserlo non se ne esce proprio più…

    • Questa dieta è quella dei gruppi sanguigni originali.Ideata da Peter D’Adamo e poi “reinterpretata”da Mozzi.Chi segue Mozzi troverà molte differenze.D’Adamo consiglia anche i cereali.Io seguo quella di D’Adamo che mi sembra più applicabile e ho tratto grossi benefici.